Touchwind afferma che le sue innovative turbine a pala singola risolveranno diversi problemi: ridurranno i costi e i tempi di inattività utilizzando un’unica pala enorme.

L’azienda olandese Touchwind ha una visione interessante sullo sviluppo dell’energia eolica. L’azienda ha progettato la turbina attorno a un enorme rotore monopezzo posto all’estremità di un palo drappeggiato su un grande barile, con una grande boa galleggiante sospesa sotto di esso.

Secondo Touchwind, questa enorme pala dovrebbe costare il 30% in meno rispetto ai modelli a tre pale delle turbine tradizionali. Non richiede alcun costoso sistema attivo di controllo del passo delle pale e, laddove la maggior parte delle turbine standard deve spegnersi a velocità del vento superiori a 90 km/h (56 mph), questa è progettata per velocità fino a 252 km/h (157 mph). ora). Meno tempi di inattività significano più energia.

La pala è fissata all’albero con una leggera angolazione verso l’alto. A basse velocità del vento l’albero si inclina a destra e la pala è efficacemente tenuta fuori dall’acqua da una boa sospesa. Ma quando la velocità del vento aumenta e la pala inizia a girare rapidamente, sviluppa una portanza molto simile al rotore di un elicottero e inizia a tirare l’albero in posizione verticale.

Touchwind afferma che il progetto può essere facilmente realizzato in qualsiasi struttura portuale in grado di gestire la pala da 200 m necessaria per una turbina da 12 MW e può essere altrettanto facilmente rimorchiato in posizione e fissato all’ancoraggio a terra e al cavo di esportazione dell’energia per l’installazione.

L’azienda ha completato prototipi di piattaforme sia terrestri che galleggianti su piccola scala e sta iniziando ad espandere i test con nuovi investimenti da parte della società giapponese Mitsui O.S.K. Linee.